mercoledì 24 settembre 2008

Risposta di Mistretta al post:: Mistretta (L'altra Sciacca) incoerente???

Ritengo corretto rendere più visibile la risposta Di Pietro Mistretta al post precedente.

Sarebbe per me facile rispondere all’interrogativo con l’aforisma ::” solo gli stupidi non cambiano idea”, ma non è il mio stile trincerarmi dietro una frase ad effetto per sviare la domanda o, peggio ancora, non rispondere.

L’affiancare però il mio trascorso d’Assessore nella giunta Cucchiara di cui ancor oggi sono fiero di averne fatto parte, non è corretto per tutta una serie d’elementi che cercherò di spiegare:
1 – Nel 2003 la gestione fallimentare dell’EAS era talmente esasperante e inconcludente che in attuazione della Legge Galli, la famigerata Legge Galli, che imponeva una gestione delle risorse idriche diversa dall’esistente, fu presa in considerazione una proposta di Project Financing da parte di una ditta (la Conscoop) che interamente a sue spese avrebbe rifatto l’intera rete idrica e gestito un’efficiente e razionale distribuzione idrica.Il Comune di Sciacca ( ma anche quello di Menfi) avrebbero avuto un’interlocuzione diretta con la ditta e il prezzo convenuto sarebbe stato al di sotto di quello attuale. Elemento decisivo dell’operazione era che le nostre risorse idriche (Grattavoli e CarboJ) sarebbero state sempre e in ogni caso a disposizione del solo Comune di Sciacca. A tal fine era stata avanzata dal Sindaco Cucchiara e Lotà (per Menfi) la richiesta, al costituendo ATO idrico di Agrigento, d’estromissione dei due comuni. Quel che accaduto poi e storia di oggi, dove l’attuale Sindaco, non solo non ha fatto nulla per impedire la costituzione dell’ATO idrico di Agrigento alle odierne condizioni che io definisco CAPESTRO, ma addirittura si avventura ad ergersi paladino di Girgenti Acque S.p.A. che tanto bene fino ad oggi ha fatto per farci (Sic.!) rimpiangere addirittura l’EAS. Nulla ho da pentirmi, quindi, per la scelta fatta nel 2003 nella mia veste di Assessore con il compito di fare non quello che conveniva al sottoscritto ma gli interessi della collettività.
2 – Nel 2007, esattamente il 1 Dicembre, si costituiva a Sciacca l’Associazione di promozione sociale “L’ALTRASCIACCA”, con idee e finalità ben chiare sull’essere un sodalizio apartitico e apolitico. Ora che in questa città dalle mille associazioni composte, a volte, da solo un o due soggetti, si pensi che L’altraSciacca rientri tra queste, identificando il suo Presidente (ed il suo passato politico) come colui che è il “factotum” di tutto e l’unico che decida delle sorti e delle battaglie intraprese o da intraprendere nel prosieguo, sbaglia di grosso. Infatti l’associazione di cui mi onoro di Presiedere è (scutatemi la presunzione) una delle poche che è riuscita con un suo sistema di comunicazione interna tra i soci a rendere le decisioni , le scelte, le iniziative, il risultato di un democratico e libero confronto tra gli stessi componenti dell’associazione, i quali nel giro di pochissimi giorni o a volte di pochissime ore riesce a stabilire e prendere una decisione collegiale e condivisa . L’Associazione L’ALTRASCIACCA risponde non per il passato (di cui ripeto sono orgogliosissimo) del sottoscritto, ma di quel che esprime a livello associativo da Dicembre 2007 ad oggi.
Detto questo, la mia “incoerenza” dove starebbe, nel fatto che io oggi (assieme a L’AltraSciacca) mi batta per la non privatizzazione dell’acqua ?
Scusate, ma di fronte allo sfascio dell’applicazione della famigerata Legge Galli, di cui SOLO OGGI, stiamo avendone gli effetti disastrosi, come è pensabile non cambiare idea ?
Mi spiego meglio. La Legge Galli abbraccia sia la gestione dei Rifiuti sia quella idrica. La gestione dei rifiuti è ormai conclamata non soltanto dall’inefficienza e altissimi costi da sopportare ( la Regione Sicilia, per esempio, ha un buco di oltre 600 milioni di euro !!!) dall’ormai arcinota cattiva figura che l’Italia intera ha fatto con Napoli e la sua spazzatura. In Sicilia si è fatto molto di più e peggio; si è fatta la MOLTIPLICAZIONE , non dei pani e dei pesci di biblica memoria, bensì degli ATO RIFIUTI che da 9 (previsti) sono diventati ben 27 !!! Oggi, sembrerebbe (il condizionale è d’obbligo) , un ritorno al passato e nessuno parla di “incoerenza” a fronte del disastro economico finanziario prodotto e conclamato dalla Corte dei Conti.
Sul fronte delle risorse idriche si sta percorrendo esattamente la stessissima strada, ma con un piccolo particolare di sostanziale importanza, cioè, L’ACQUA E’ VITA e, come tale, non può essere data (come lo è stato in Sicilia) REGALATA AD UNA SOCIETA’ FRANCESE (VEOLIA WATER) che detiene tramite sue controllate il 75 % di SICILIACQUE !!!
Non voglio tediarVi su chi, o cosa, sia VEOLIA in campo MONDIALE sul bene acqua (o ORO BLU, come attualmente è chiamato il prezioso liquido), ma basta fare una piccola ricerca su internet per avere tutte le risposte.
Mi scuso per la lunga risposta, ma credetemi, il problema è talmente serio e chi ci ha messo le mani è talmente scaltro e potente, che la mobilitazione deve essere grande e coinvolgere tutti e non fare come il Sindaco di Sciacca, ennesima pedina (consapevole o non) di un gioco a favore di questa gente senza scrupoli e dove, purtroppo, si conoscono i nomi dei perdenti o “i soliti pagatori fessi” , vale a dire NOI TUTTI !!!
Pietro Mistretta

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Me ne compiaccio!

Primo commentatore anonimo

rari nantes ha detto...

I miei complimenti a Mistretta non tanto per quello che dice, può essere più o meno condivisibile, ma per come lo dice. Sempre molto preciso, puntuale e garbato; non fa parte di quell'elite che considera "stronzi" gli anonimi solo perchè professano idee diverse dalle proprie.
E' sempre un piacere leggere i suoi commenti.

RariControRari ha detto...

ANONIMI??????? Noi siamo PSEUDONIMI dico PSEUDONIMI non te lo dimenticare, perchè c'è una enorme differenza!Poi se ti danno dello "........" a dispetto delle tue garbate disamine non lo fanno apposta:sono persone ...limitate!
Allora quando andiamo a Predappio,così ci rilassiamo un pochetto ...eh?

Anonimo ha detto...

caro sig. mistretta con questo discorsetto che vorrebbe far credere che lei è il baluardo della gente perbene di sciacca?
ma mi faccia il piacere che lei sta usando i soci e l'associazione che io ammiro di l'altra sciacca è inconfutabile.
come lei l'altra sera ha definito il sindaco di sciacca bugiardo bugiardo tutte quelle volte ora sono io a pensarlo di Lei e sa perchè?
perchè lei con la giunta cucchiara stavate privatizzando l'acqua già allora con il famoso sindaco di menfi Lotà che si diceva facesse il bene di menfi ma chissà
lei ora dice che dietro questa società ci sono persone potente e sclatre ma mi creda anche allora c'erano dietro la famosa società che cucchiara e lotà chissà perchè avevano designato. comuqnue lasciamo perdere la verità è che lei sta preparando la campagna elettorale....
sarei curioso di sapere se le lei si dìcandiderà ma tanto manca così poco solo qualche mese e poi i fatti mi daranno ragione.
bella questa idea delle associazioni sciacca comune l'altra sciacca...... si proprio un belle ideata complimenti buon lavoro e buona campagna elettorale
cordiali saluti un attento lettore

Anonimo ha detto...

Ognuno è abituato a pensare con le categorie mentali che conosce:quindi lei sfrutterebbe i ragazzi dell'altra sciacca per i suoi scopi elettorali.SI VERGOGNI!
O magari l'ha presa nel di dietro tempo fà e mi dispiace .Ma che colpa ne hanno gli altri? Si calmi,la invito alla moderazione ,potrebbe avere un grosso danno alla salute!

matteo ha detto...

Sarebbe utile che l'attento lettore si firmasse... giusto per vedere da che pulpito viene la predica e poi esprimere un giudizio...

è sempre facile attaccare con il passamontagna in testa o lanciare il sasso e ritirare la mano...

la vergogna è questa...

Massimo Raso ha detto...

Bravo Presy!
Ribadisco: magari fosse andata in porto quella "privatizzazione" ante litteram..almeno non saremmo in questi guai!
Il Sindaco ci attacca perchè siamo diventati L'UNICA OPPOSIZIONE CIVILE IN QUESTA CITTA'!
Un po come quando BErlusconi attacca la sola CGIL!

Firma per salvare le Terme

Firma per la ditta di trasporti Gallo