lunedì 29 settembre 2008

Novità: Turturici di parere opposto al Consiglio

Su agrigentonotizie.it del 26/09/2008 ho letto che sulle Terme Turturici ha un parere opposto al Consiglio.
Bhe! Verrebbe da esclamare: "Ma qual'è la novità? Tanto si sa che la maggioranza è all'opposizione!"

Semmai, quello che colpisce è ben altro. Le dichiarazioni o frasi ad effetto dei consiglieri, anzi, di alcuni di essi. Quelli che fino ad ora sulle Terme non avevano detto neppure una parola e quelli che neppure dovrebbero parlare per via della loro appartenenza partitica.

Ecco alcuni esempi:

Mario Raso di AN, il partito che ha in quota il presidente del CDA delle Terme, quel Cantone che in TV dice sempre che tutto va a gonfie vele, come un colmo, dice: - "Facciamo un documento forte e se non ci saranno risposte diamo vita ad azioni eclatanti".

Michele Ferrara, dell' MPA, pertito dell'Assessore Di MAuro (quello degli stipendi dei termeali), svegliatosi dal letargo dice: - "Il problema del personale è superato, ma il futuro ? Forse anche un documento non serve, occorre fare capire alla Regione che c'è un'intera città in attesa"- vedremo il mese prossimo se ha ragione!

Michelangelo Graffeo, di IdV, verosimilmente ammette che il suo Onorevole dai 300 voti ha fallito, lasciandolo intendere tra le righe di questa frase: "Il consiglio comunale incide poco. Non ha fallito solo il sindaco, abbiamo fallito tutti". Da ammettere che comunque è stato l'unico a capire certe cose... anzi a dirle.

Per finire, ecco che anche il Presidente del Consiglio, audace a rappresentare i suoi colleghi, adesso che la situzione è in mano un ddl quasi pronto e che gli stipendi sono stati pagati, entra in scena (inutilmente) creando una delegazione consiliare che porterà avanti iniziative per individuare l'uscita dall'attuale drammatica situazione.

Una cosa è sicura: con i pezzi di carta non si conclude nulla e cominciando dal Presidente del Consiglio, per fiinire a l'ultimo consigliere, la demagogia sta superando ogni limite e la cosa da fastidio a chi non vuole essere preso in giro. Ha ragione il Sindaco a dire: "Dispiace constatare che alcuni Consiglieri comunali piuttosto che proporre soluzioni concrete, abbiano ritenuto di fare passerella."

12 commenti:

rari nantes ha detto...

Non capisco cosa ci sia di strano o di scandaloso, si avvicinano le elezioni e tutti i consiglieri si vogliono mettere in mostra.

Le dichiarazioni di Mario Raso non fanno una grinza, adesso ti spiego:
Raso, uomo di partito e militante da sempre, ha un grande amore non corrisposto, nel senso che Raso ha sempre corso per l'uno e l'altro non gli ha mai dato un voto, questo grande amore si chiama Lazzano.
Tutto questo che c'entra, mi dirai tu, continuo a spiegare:
Lazzano ha anche lui un grande amore, questa volta corrisposto, se tutti gli innamorati si scambiano sms, loro si scambiano i voti, l'uno vota e fa votare sempre per l'altro, questo grande amore si chiama Di Paola.
Se adesso cominciamo a mettere insieme tutti questi punti viene fuori che Fabrizio Di Paola ha iniziato la sua campagna elettorale, vorrebbe fare il sindaco, e Lazzano con il fido Raso provano a portare acqua al suo mulino.

Anonimo ha detto...

Figuriamoci a che serve la raccolta firme :demagogia pura!

Anonimo ha detto...

Effettivamente a Di Paola sono rimasti solo gli amici intimi.

Anonimo ha detto...

Ma anche per gli amici intimi, non è facile credere ancora nelle sue strategie!!!

Calogero Parlapiano ha detto...

novità? è capitato altre volte durante questi 5 anni. se risolvessero davvero i problemi ce ne fregheremmo, la realtà è che spesso non è così.

Anonimo ha detto...

Solo ora Di Paola che abita e "lavora" nella zona vip di Sciacca (Viale della Vittoria) si accorge del degrado della Villa Comunale e delle Terme di Sciacca, chiedendo lumi a Turturici, con il quale è andato d'amore e d'accordo fino a qualche istante prima. Non sarà mai che per la poltrona di sindaco di Sciacca vorrà far valere il vecchio detto "levaticitu ca mi ci mettu io".

Anonimo ha detto...

Tutti addosso a Di Paola.Questo gioco al massacro a Sciacca è uno sport collettivo.In fondo l'unica cosa che gli si rinfaccia ,ed è un argomento che torna spesso quà e là nei commenti è di aver perso le elezioni.Meglio lui che un arrogante come turturici!

Anonimo ha detto...

Di Paola perde le elezioni, quindi a casa! E poi mi pare che gli si rinfacci spesso l'incoerenza. E' accecato dall'invidia per Enzo Marinello, Bosco, Gentile.
E poi, vabbè che fa girare l'economia, ma non può candidarsi sempre lui.

Anonimo ha detto...

Mariuzzu si persi l'america ora però sinniu in giappone a vinniri pisci azzurru, accumpagnatu di nando chi li pisci li sappi vinniri boni a l'america.

Anonimo ha detto...

E lassatili sugnari a Frabbriziu e Simuneddu pinsannu a comu sannu abbruciari senza suli all'ummira.

Anonimo ha detto...

Ma lassatili stari a Ziu e Niputi chi tantu li sordi lannu e li ponnu spenniri.

Sanosano34 ha detto...

Fanno girare l'economia.

Firma per salvare le Terme

Firma per la ditta di trasporti Gallo