giovedì 18 settembre 2008

Terme: Sindaco e Onorevole TROPPO FURBI!!!!

Da Agrigentonotizie.it di poco fa:

E' stato anticipato a questa mattina l'incontro tra il sindaco di Sciacca e l'assessore regionale al turismo Bufardeci per discutere dei problemi riguardanti la crisi delle terme e la situazione di disagio che stanno vivendo in questo periodo i lavoratori per la mancata corresponsione degli stipendi degli ultimi tre mesi.

L'incontro ha suscitato parecchie polemiche per via della decisione del rappresentante del governo regionale di convocare solo il sindaco e l'onorevole Giuseppe Marinello e non le organizzazioni sindacali e gli altri rappresentanti istituzionali della città.


Il Sindaco e l'On. Marinello consapevoli che domani i Sindacati e i lavoratori delle Terme si fossero autoinvitati dall'Assessore Regionale, per la prima volta nella storia, hanno anticipato l'incontro politico che si sarebbe dovuto svolgere in contemporanea!!!

Chissà cosa ne pensa la cittadinanza di questa furbata!
A me sinceramente non è piaciuta, perchè lascia pensare soltanto cose non buone.

Perchè un Sindaco e un Onorevole, che dicono di voler fare il bene delle Terme, cercano in tutti i modi di evitare la trasparenza di un confronto davanti anche alle parti sociali?

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Probabilmente dovevano discuter di cose che i sindacati non potevan ascoltar......

Anonimo ha detto...

La cosa che più mi sorprende è che lìassessore bufardeci abbia convocato marinello come istituzione, e gli altri onorevoli? quelli che che delle terme se ne sono occupati per salvarle e non per distruggerle?

Anonimo ha detto...

Ma chi sono questi onorevoli che si sono occupati delle terme per salvarle ......, ma vivi nel paese dei campanelli o presenzi a rave party. Vatti a guardare le foto scattate da alberto montalbano (sul suo blog o il servizio di Dantoni su trmk) e dopo fatti una passeggiata dalle parti delle terme "salvate". Non solo parole

Anonimo ha detto...

Ma chi sono questi onorevoli che si sono occupati delle terme per salvarle ......, ma vivi nel paese dei campanelli o presenzi a rave party. Vatti a guardare le foto scattate da alberto montalbano (sul suo blog o il servizio di Dantoni su trmk) e dopo fatti una passeggiata dalle parti delle terme "salvate". Non solo parole

Anonimo ha detto...

Se poi ti riferisci al più volte consigliere regionale mancato Di Paola e al suo fido Santo, onore al merito, dopo la ferie agostane, nel mese di settembre 2008, hanno attaccato tutti perfino Cuffaro, pur di cercare di salvare le Terme.

Anonimo ha detto...

E per salvare le terme basta attaccare?
Non si salvano con i comunicati stampa... che servono solo a salvare la faccia!
Nessun politico = nessun politico senza eccezione per nessuno.

rari nantes ha detto...

Non è che i sindacati siano la panacea, credo proprio che sia il contrario.
Quello che non mi piace è che i sindacati si siano autoinvitati ad una riunione e che poi il sindaco e marinello (due corpi e un'anima) hanno agito di contropiede per evitarli. Una mancanza di stile in entrambi i casi.
Le terme faranno la stessa fine di alitalia, grazie anche ai sindacati.

Anonimo ha detto...

Bravo Rari, la colpa è di tutti e due!

Sanosano34 ha detto...

Purtroppo anche a Sciacca ci possono essere dei condizionamenti politici in determinate situazioni, ma non bisogna scoraggiarsi, perchè se non si crede in nulla è proprio finita!

Anonimo ha detto...

Agli aspirati tutto
Forse i condizionamenti durano, fino a quando si capisce di essere stato trattato a mò di un rasoio da barba, allora si minacciano "azioni" facendo intravedere i bicipiti, spesso di qualche fidato galoppino, sperando di aprire nuove trattative, foriere solo di nuove umilianti tromabature.

Anonimo ha detto...

Ma con chi c'è lai.

Nicola Assenzo ha detto...

Ancora gli stipendi non si vedono!

Anonimo ha detto...

caro nicola gli sipendi sono arrivati

Nicola Assenzo ha detto...

Bene, se è vero, sono felice per questo.
Fino a ieri non c'erano, quindi suppongo che è notizia di oggi.

Firma per salvare le Terme

Firma per la ditta di trasporti Gallo